Dicembre 2016

Osservatorio sul credito al dettaglio - Vol. 41

​Secondo la quarantunesima edizione dell’Osservatorio sul Credito al Dettaglio realizzato da Assofin, CRIF e Prometeia, nei primi nove mesi del 2016 si sono rafforzati i segnali di ripresa del mercato del credito alle famiglie già evidenziati durante i precedenti trimestri. La domanda di prestiti è stata infatti sostenuta da condizioni congiunturali migliori e da tassi ancora ai minimi storici, mentre l’offerta ha beneficiato della politica monetaria fortemente espansiva.

Le erogazioni di credito al consumo hanno consolidato il loro trend di crescita, trainate dal credito auto e grazie al contributo di tutte le tipologie di prodotto. I flussi di mutui immobiliari evidenziano un incremento più marcato, trainati dai mutui d’acquisto.

Le previsioni indicano che nel triennio 2016-2018 i flussi di nuove operazioni di mutui e credito al consumo continueranno a crescere, consolidando i segnali di ripresa in atto. Nello specifico, troveranno sostegno nel miglioramento delle condizioni economico-finanziarie delle famiglie e in politiche di offerta favorevoli, sebbene elementi di incertezza potrebbero ancora esercitare pressioni sull’intensità della crescita. Inoltre, le migliori condizioni economiche favoriranno in prospettiva anche la sostenibilità del debito da parte delle famiglie e, con essa, una progressiva minore emersione di crediti deteriorati.

Per ulteriori informazioni sulla pubblicazione: marketing@crif.com