sherlock.jpg

Dall’esperienza maturata nel Regno Unito, Sherlock è la soluzione che consente alle compagnie assicurative italiane di gestire in modo più efficiente e veloce la fase di identificazione e prevenzione delle frodi.

Multilingua e multilinea, a supporto del ramo auto, casa, salute, viaggi e nautico, Sherlock può integrare qualsiasi fonte informativa interna ed esterna alla compagnia assicurativa, e analizzare i risultati con strumenti innovativi di machine learning e analytics.

In particolare, la soluzione sviluppata da CRIF si collega a SCIPAFI (il sistema pubblico antifrode che raccoglie informazioni relative ai documenti d'identità e riconoscimento provenienti dall'Agenzia delle Entrate, Ministero dell'Interno, Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, INPS e INAIL), ai sistemi di informazioni creditizie (SIC) e commerciali. Attraverso un’interfaccia unica e intuitiva, Sherlock consente di classificare rapidamente le richieste danni e le polizze sulla base del rischio effettivo di frode, verificare l’identità personale del soggetto richiedente, segnalare le anomalie e svolgere un’attività di customer intelligence.

Lanciato nel 2013 sul mercato britannico, in questi anni Sherlock ha permesso a molte compagnie assicurative inglesi di ottimizzare la fase di identificazione delle frodi, di individuare in modo tempestivo sia i tentativi di frode organizzate che opportunistiche con una notevole riduzione dei costi operativi e di gestione del caso.

Per ulteriori informazioni: marketing@crif.com