23/09/2020

CRIF e Palazzo di Varignana premiano con due borse di studio gli studenti meritevoli di Varignana e Palesio

Investire sul territorio sostenendone anche il capitale umano è tra i valori fondanti di CRIF - azienda globale specializzata in sistemi di informazioni creditizie e di business information, servizi di outsourcing e processing e soluzioni per il credito - con Headquarters a Bologna e con polo operativo e tecnologico, il CRIF Campus, in località Varignana.
In virtù di questa attenzione e costante impegno verso il territorio locale, la global company bolognese insieme a Palazzo di Varignana hanno messo a disposizione due borse di studio per studenti e studentesse residenti a Varignana e Palesio che frequentano con particolare profitto Licei o Istituti tecnici oppure le Facoltà di Economia, Agraria e Ingegneria.

Ad aggiudicarsi i due riconoscimenti sono stati rispettivamente Lisa Monari, che ha ricevuto una borsa di studio del valore di 500 euro, mentre per il percorso universitario è stato premiato Samuele Garelli, con una borsa di 1000 euro.

La cerimonia di premiazione si è tenuta presso la prestigiosa cornice di Palazzo di Varignana.

“Da diversi anni abbiamo all’attivo programmi aziendali dedicati al supporto della formazione dei figli dei dipendenti, che prevedono borse di studio, programmi all’estero e sostegno alle famiglie con voucher per i campi estivi e asili, ma da quest’anno abbiamo deciso di intensificare le iniziative con un programma ad hoc per il sostegno di un territorio che mi ha dato tanto come cittadino e imprenditore. Nello specifico, abbiamo indetto un bando per premiare gli studenti meritevoli delle scuole superiori e dell’Università, e che fossero residenti a Varignana e Palesio per rimarcare il collegamento con il CRIF Campus, che ospita il nostro centro di innovazione ed è fucina di giovani talenti. Anche quest’anno CRIF metterà a disposizione di ragazzi e ragazze residenti nel territorio borse di studio a sostegno del loro percorso scolastico e universitario ma posso anticipare che nel cassetto abbiamo anche altri progetti a sostegno della Comunità atti a promuovere la cultura, l’innovazione e l’alta formazione” – spiega Carlo Gherardi, Amministratore Delegato di CRIF.