12/03/2019

CRIF tra i partner dell’Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger della School of Management del Politecnico di Milano

Sono 579 i casi di applicazione della Blockchain censiti dall’Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger della School of Management del Politecnico di Milano nel triennio 2016-2018, di cui 328 nel 2018 (+76%). Fra i casi del 2018 il 59% sono annunci (192, +94%), il 27% sono prototipi o progetti in fase di Proof of Concept (90) e soltanto il 14% sono progetti operativi (46). I progetti operativi sono tuttavia il gruppo di casi col tasso di crescita più elevato, dai sei del 2017 ai 46 del 2018.

L’area con la più alta densità di casi di applicazione nell’ultimo triennio è l’Asia, col 32% dei progetti, seguita da Europa (27%), America (22%) e da Oceania e Africa (5%), mentre il restante 14% è costituito da progetti multi continentali. Gli Stati Uniti, invece, guidano la classifica dei singoli paesi con più progetti (17%), seguiti da Giappone (oltre il 7%), Cina (7%), Regno Unito (4%) e Corea del Sud (4%). Anche l’Italia registra un forte fermento e si posiziona per numero di progetti al terzo posto in Europa, dopo Regno Unito e Germania

Sono alcuni dei risultati della ricerca dell’Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger della School of Management del Politecnico di Milano, presentata al convegno “L’Universo dell’Internet of Value, tra le galassie della Blockchain” al Campus Bovisa, a cui hanno partecipato i principali protagonisti del mercato italiano e internazionale.

CRIF è stata sostenitrice dell’edizione 2018 dell’Osservatorio, aderendo al gruppo di ricerca del Politecnico di Milano insieme con altre imprese, importanti realtà operanti nel panorama bancario-assicurativo, nei servizi, nell’high-tech e non solo. Da diverso tempo CRIF è attiva nello studio, nel monitoraggio e nella sperimentazione della tecnologia blockchain con una divisione dedicata presso il proprio Headquarter.

Nell’ambito delle attività di ricerca e innovazione in questo ambito, CRIF ha deciso di sostenere l’Osservatorio Blockchain & Distributed Ledger portando al tavolo di lavoro il proprio contributo sulla gestione dell’identità digitale con blockchain, uno dei temi su cui sta concentrando in particolare l’attenzione e su cui ha già sviluppato un prototipo di business. Inoltre CRIF è attiva nello studio e nell’applicazione della tecnologia blockchain in altri ambiti, come ad esempio la tracciabilità di filiera e il trade finance.

Per maggiori informazioni sull’Osservatorio