20/12/2019

Innovazione è sinonimo di V(el)OCE: Intesa Sanpaolo svela il fattore X del progetto con CRIF-Inventia all’Innovation Night4

L’INNOVATION NIGHT4, lo show event powered by Inventia, aveva come tema della serata la potenza della voce, ossia di come la tecnologia degli smart speaker, i dispositivi intelligenti specializzati nel riconoscimento vocale, stiano entrando nel mondo finanziario e potrebbero rivoluzionare l’home banking e il rapporto tra cliente finale e lender.

La testimonianza del diffondersi dei temi legati al voice banking è la diffusione sul mercato di un gioco da tavolo sul tema, quale appunto il Monopoly Voice Banking, nel quale Mr. Monopoly interagisce con i giocatori e ricopre il ruolo di banchiere.

Durante l’evento, tante “voci” appartenenti all’industria del credito, e non, si sono susseguite con un unico fil rouge: l’esigenza ricorrente manifestata da consumatori e aziende nell’inseguire fluidità e semplicità nella relazione con il lender, accessibilità everywhere & everytime, offerte su misura.

In questo contesto, CRIF ha dato voce ai principali trend del mercato del credito nel 2020, quali open X innovation, hyperconnectivity, next-gen ID technologies. Quest'ultimi sono solo alcuni dei macro trend illustrati da Simone Capecchi – Executive Director di CRIF –, che ha altresì condiviso un viaggio a due voci. Poichè da una parte il lender è chiamato a essere “agile” per rispondere a sfide inamiche nella relazione con il cliente finale sempre più sfidanti, soprattutto quando la voce oltre confine è sinonimo di velocità. Dalla Cina, infatti, lo slogan è «320»: 3 minuti per la richiesta di un finanziamento, 2 minuti per il check, 0 human banker. Dall’altra la vox populi: dalla recente ricerca CRIF, SDA-Bocconi e Nomisma, sul rapporto degli italiani con l’open banking emerge come un intervistato su cinque sia disposto a dare l’accesso ai propri conti corrente in cambio di un’offerta personalizzata.

Quale è allora l’approccio giusto per presidiare la relazione, cogliendo le opportunità offerte dall’evoluzione tecnologica anche in ambito voice e non essere una voce fuori campo?

“Bisogna affiancarsi a partner affidabili che danno e mettono insieme soluzioni, analytics e data as-a-service per costruire innovazione. Per fare un esempio concreto, nel corso dell’evento si è data voce al fattore X con i numeri unici del progetto di phygital onboarding di CRIF-Inventia con Intesa Sanpaolo: il volto diventa la chiave di accesso per aprire un conto corrente, attraverso augmented intelligence e biometria per l’acquisizione delle immagini, verifica della liveness. Il tutto con l’elaborazione e verifica delle informazioni del team di supporto di CRIF BPO, in ottica KYC” – conclude Capecchi.

Scarica gli atti e rivivi l’evento attraverso le parole dei protagonisti

Per maggiori informazioni: marketing@crif.com