02/12/2019

CyberCrime: il lato oscuro del CyberMonday. I VAS da offrire ai propri clienti nell’Open Business Economy

Con il diffondersi delle tecnologie digitali è cresciuta, in modo estremamente significativo, la dipendenza dai sistemi informatici che aumenterà ulteriormente nei prossimi anni, mano a mano che prenderanno piede le tecnologie basate su 5G e Intelligenza Artificiale. Parallelamente, il cybercrime è sempre più diffuso e ogni giorno aumentano le imprese e organizzazioni che vengono colpite.

Basti pensare, che nell’ultimo biennio, il tasso di crescita del numero di attacchi gravi è aumentato di 10 volte rispetto al precedente (Fonte: Rapporto Clusit 2019).

Aiutare imprese e organizzazioni a comprendere la vulnerabilità dei propri asset digitali e fornire un supporto specialistico per mitigare tali rischi è alla base dell’investimento che ha visto CRIF diventare il primo investitore di KYND, società specializzata nella difesa dai rischi informatici fondata a Londra nel 2018. Tale partnership ha l’obiettivo di realizzare servizi innovativi che uniscono il know-how sul cyber risk assessment e management sviluppato da KYND con gli asset informativi, tecnologici e l’expertise analitiche di CRIF a consolidamento della propria offerta a copertura di tutti i tipi di rischio.

Tra i servizi a valore aggiunto che gli istituti di credito possono offrire ai propri clienti nell’era dell’open business, c’è SICURNET, la prima e unica soluzione in Italia che permette di avere costantemente sotto controllo la circolazione dei propri dati personali e finanziari sul web, per impedire che possano essere utilizzati per scopi illeciti.

In particolare, per monitorare la circolazione dei dati aziendali e l'evoluzione dei rischi, CRIF propone la soluzione Sicurnet Business. Al cliente basterà inserire l’indirizzo del sito aziendale per ottenere, grazie a un approccio innovativo e veloce, un assessment immediato dell’esposizione dell’azienda al cyber risk e il dettaglio delle vulnerabilità sui propri domini e servizi.


Rischio frode: sei sicuro di conoscere realmente il tuo cliente?

Le soluzioni CRIF in ottica KYC ti supportano nel presidio del rischio reputazionale e ti aiutano a rispondere agli obblighi di identificazione e adeguata verifica a distanza, in un contesto normativo in continua evoluzione.

Approfondisci i numeri sul fenomeno delle frodi in Italia e all’estero e previeni le frodi creditizie con CRIF!

Per saperne di più: marketing@crif.com