Kuala Lumpur (Malesia) e Bologna, 8 luglio 2020

CRIF ottiene la licenza di Credit Reporting Agency in Malesia

CRIF ha ottenuto dal Ministero delle Finanze malese la licenza di per operare come credit reporting agency nel Paese, attraverso CRIF Omesti Sdn Bhd, società a partecipazione congiunta tra CRIF e OMESTI Holdings Berhad.

L’operazione premetterà a CRIF di estendere la sua copertura globale in Malesia come operatore autorizzato a fornire informazioni creditizie e commerciali a istituti finanziari, aziende e PMI.

La joint venture tra CRIF e OMESTI Holdings Berhad è stata formalizzata alla fine del 2019. Omesti Holdings Berhad è interamente posseduta da Omesti Berhad, una società quotata in borsa in Malesia specializzata in soluzioni proprietarie per la tecnologia digitale dei tribunali, la gestione del registro delle imprese e le soluzioni per il settore bancario.

“Quella delle informazioni creditizie è un’area che crediamo possieda un potenziale significativo, non solo in Malesia ma in tutta la regione. Per questo abbiamo deciso di investire, congiuntamente con CRIF, in una società di cui attualmente deteniamo una partecipazione diretta del 30%” - afferma Mah Xian-Zhen, Direttore di CRIF OMESTI Sdn Bhd.

“In veste di credit bureau autorizzato in Malesia, CRIF implementerà nel Paese la sua piattaforma tecnologica di informazioni commerciali unitamente alle soluzioni di credit scoring e agli analytics all’avanguardia per innalzare il livello dei servizi di business information e contribuire a portare il mercato al ‘next level’ del percorso di trasformazione digitale” - ha commentato Chrystal Saw, CEO di CRIF OMESTI.

Da quando nel 2005 ha cominciato il suo percorso di crescita nei mercati dell’Asia orientale, CRIF ha scoperto che la struttura frammentata dell’informazione di molti di questi paesi rappresenta un tema chiave da affrontare per favorire l’inclusione finanziaria e lo sviluppo del mercato del credito locale.

“La disponibilità di dati creditizi affidabili e l’accesso a informazioni commerciali verificate sono aspetti fondamentali per favorire lo sviluppo degli scambi commerciali. Questo è vero soprattutto quando si tratta di transazioni transfrontaliere, in cui i potenziali partner commerciali devono assicurarsi di poter entrare in affari con la consapevolezza che le informazioni su cui stanno basando le proprie decisioni siano complete e accurate. Questo requisito diventa ancora più decisivo nel momento in cui le economie regionali stanno spingendo per recuperare il terreno perduto dopo la pandemia globale di COVID-19 e si sforzano di attrarre nuovi investimenti” - aggiunge Xian.

In questo contesto è oltremodo rilevante il ruolo di una società come CRIF, già attiva direttamente in nove paesi Asiatici – India, Indonesia, Filippine, Vietnam, Singapore, China, Taiwan, Hong Kong, e adesso Malesia – e con una copertura aggiuntiva in altri tredici paesi. Oltre a offrire servizi di informazione creditizia nel Paese, questa iniziativa strategica consentirà anche di meglio connettere le aziende malesi alla regione dell’ASEAN, rendendola più facilmente accessibile nel suo complesso per gli scambi commerciali e gli investimenti.

“Sono molto lieto di essere stati in grado di estendere le nostre operation nel mercato malese”, ha commentato Lamberto Barbieri, CRIF Asia Managing Director. “Attraverso la nostra esperienza nei sistemi di informazione creditizia e alla gamma completa di soluzioni tecnologiche che abbiamo sviluppato siamo pronti a contribuire allo sviluppo del business nella regione”.