CRIF delinea le traiettorie dell’Insurtech all’evento Forbes Digital Revolution

Dal 25 al 29 ottobre si è tenuto l’evento Forbes Digital Revolution, una settimana di workshop e tavole rotonde di approfondimento che hanno messo al centro le nuove sfide del digitale. Filippo Sirotti, Senior Director Offering Development Insurance di CRIF, ha partecipato alla tavola rotonda: “Insurtech, le nuove frontiere”, in cui sono stati discussi lo stato dell’arte e le prospettive dell’Insurtech italiano.

La trasformazione digitale e lo sviluppo sostenibile del business sono fra i temi che stanno generando le principali sfide per le compagnie. “Stiamo vivendo un momento di grande fermento, ma con segnali contrastanti. L’innovazione è un tema caldo nell’agenda delle compagnie, ma gli investimenti concreti in tal senso risultano ancora in ritardo rispetto ai Paesi più avanzati. In effetti sembra continuare a mancare al settore è una vera burning platform, che porti a considerare i temi dell’innovazione come un’urgenza vitale e non prorogabileha affermato Filippo Sirotti.

Tuttavia, la pandemia sta accelerando il processo di cambiamento e le compagnie hanno l’opportunità di stringere partnership con operatori insurtech in grado di portare il necessario know how con il giusto time to market. In questo modo si potrà rispondere ai bisogni di una clientela che richiede sempre più una esperienza digitale matura, con una experience paragonabile a quella già presente in altri settori e customer journey semplici e disponibili ovunque 24/7.

In questo contesto CRIF, per il 9° anno consecutivo è stata inserita tra le Top100 della classifica IDC FinTech Rankings 2021, mette a disposizione un ecosistema unico di dati, analytics avanzati e soluzioni digitali all’avanguardia per il risk assessment e per i sinistri, accompagnando le compagnie sia nello sviluppo di nuovi profit pool, quali il cyber risk e la protection PMI, sia nella difesa della redditività di segmenti maturi come il business auto.

In un mercato altamente competitivo il pricing acquisisce sempre maggiore rilevanza ed è cruciale per le compagnie lavorare con nuove variabili e analytics. Un esempio di grande attualità riguarda i rischi climatici e la loro misurazione, per i quali CRIF ha introdotto una “Climate Risk Analytics Suite” che ha ottenuto nel mese di ottobre il prestigioso riconoscimento internazionale del G20 TechSprint 2021 per lo sviluppo di soluzioni tecnologiche nuove per la finanza sostenibile e green.

“In generale, la tecnologia, l'intelligenza artificiale e la scienza dei dati avranno un ruolo chiave nel rendere possibili i piani strategici delle compagnie, sia per quanto riguarda l'evoluzione del business tradizionale che per l'abilitazione di nuovi prodotti e lo sviluppo di nuovi segmenti” – conclude Sirotti.

Per maggiori informazioni Contattaci