04/04/2019

Sovraindebitamento, approvato Protocollo di Intesa fra Città metropolitana, Comune di Bologna e CRIF per agevolare l'accesso alle informazioni creditizie

L'impegno di Città metropolitana e Comune di Bologna a supporto dei cittadini sovraindebitati si arricchisce di un'importante collaborazione.

Nel settembre 2018, in base ad un protocollo ad hoc, è stato avviato lo sportello pubblico e gratuito, gestito dalla Città metropolitana, per la prima accoglienza e la raccolta della documentazione necessaria per l'avvio della pratica da sovraindebitamento, affidata, poi, agli Organismi di Composizione della Crisi costituiti presso l'Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili di Bologna e l'Ordine degli Avvocati di Bologna.

È stato approvato dalle rispettive Giunte, il Protocollo di Intesa tra Città metropolitana, Comune di Bologna e CRIF, società privata che in Italia gestisce il principale sistema di informazioni creditizie. CRIF metterà a disposizione dei due Enti un sistema rapido ed efficace per l'invio delle richieste di accesso gratuito ai propri dati personali registrati nel Sistema di Informazioni Creditizie gestito dalla società in modo tale da supportare ulteriormente i cittadini che si rivolgono allo sportello gestito dalla Città metropolitana.

In particolare, l'obiettivo del Protocollo è collaborare per:

  • progettare congiuntamente iniziative di educazione finanziaria mettendo a disposizione le specifiche competenze: il Comune di Bologna coordinerà e sosterrà gli oneri organizzativi di tali iniziative, anche mettendo a disposizione le proprie strutture, mentre CRIF invece metterà a disposizione la propria pluriennale esperienza sul temi di accesso al credito e sostenibilità;
  • favorire una maggior comprensione della propria esposizione debitoria agli interessati che si rivolgono allo Sportello Sovraindebitamento.