24/10/2017

Agos: accelera l’easy onboarding e le verifiche antifrode grazie a CRIF

Le esigenze di Agos

Il web sta diventando sempre più il luogo privilegiato in cui le famiglie ricercano informazioni, acquistano beni e/o servizi, interagiscono, concludono transazioni e operazioni finanziarie.

In questo contesto, per continuare a essere attenti alle esigenze dei nostri clienti e rispondere in modo concreto alle loro necessità di credito in modalità innovativa, avevamo la necessità di costruire nuovi modelli, improntati alla logica ‘everytime and everywhere’ e dove la nuova parola chiave fosse multicanalità. In considerazione del desiderio sempre più spesso manifestato dai consumatori di interagire con le aziende mediante il canale digitale – che senza dubbio presenta caratteristiche di maggiore immediatezza e semplicità – e di accedere a strumenti in grado di agevolare la soluzione in autonomia” – spiega Flavio Salvaschiani, Direttore Clienti di Agos.

Soluzione adottata da Agos: Agos4Now

Su queste basi è nato Agos4Now, il progetto di smart credit di Agos che tramite App semplifica il processo di richiesta da parte del cliente. Tramite l’applicazione è possibile finalizzare in pochi passaggi completamente digitali e a distanza - dall’acquisizione dei documenti del cliente fino alla firma digitale del contratto - un prestito personale di piccolo importo con erogazione rapida.

"Il tutto in un processo integrato, veloce, 100% paperless e compliant con le normative, nonché con lo stato dell’arte degli standard di sicurezza informatica e data protection” - spiega Salvischiani.

Il progetto sviluppato con CRIF

“In Agos utilizzavamo già con soddisfazione le soluzioni di CRIF per quanto riguarda i processi di origination dei prestiti alla clientela. È risultato quindi naturale sviluppare il progetto Agos4Now insieme a CRIF, poiché da anni partner consolidato e profondo conoscitore del nostro business. Nello specifico, in CRIF abbiamo riscontrato i nostri stessi valori di innovazione finalizzata alla fruibilità e centralità del cliente, expertise nei processi digitali derivante anche dalla presenza di CRIF in mercati internazionali e business più evoluti come l’e-commerce”.

La soluzione CRIF permette di trasformare uno smartphone o un tablet in un device per l’acquisizione e la verifica dei documenti, semplificando e riducendo i tempi e le operazioni di identificazione. Le tecnologie proprietarie di CRIF di IDR (Intelligent Document Recognition) e OCR (Optical Character Recognition) permettono l’estrazione e il riconoscimento dinamico dei dati anagrafici presenti all’interno dei documenti.

I benefici ottenuti

I risultati osservati con la soluzione CRIF sono stati l’accelerazione dei processi, automatizzazione dell’elaborazione e un miglioramento in termini di usability e customer experience nelle procedure di inserimento manuale, dispendiose in termini di tempo e rischiose in termini di errori di data entry. L’integrazione di soluzioni automatiche di verifica dell’identità rende ancor più efficace contrastare il fenomeno delle frodi d’identità.

I dati acquisiti e qualificati digitalmente dai documenti identificativi vengono quindi verificati in ottica antifrode, in un processo lean che rende disponibili in via integrata i controlli del Sistema Pubblico SCIPAFI, aumentando la predittività e la qualità dei dati.

“Insieme a CRIF abbiamo creato la prima soluzione in Italia che consente di richiedere un processo 100% da remoto e paperless, in modo facile e comodo in pochi clic. L’innovazione, insieme alla sicurezza, dei servizi offerti è elemento fondamentale in un mercato fortemente competitivo in cui la capacità di offrire nuove e inedite soluzioni rappresenta la principale chiave per il successo commerciale” – conclude Salvischiani.

Scopri le success story Originate e Compliance


Per maggiori informazioni: marketing@crif.com