27/07/2017

CRIF al convegno “La convalida IFRS 9 tra banche top player e less significant institutions”

CRIF è stato uno dei relatori del convegno "La convalida IFRS 9 tra banche top player e less significant institutions" organizzato da The Credit Risk Club il 13 luglio a Bologna. Oltre CRIF sono intervenuti rappresentanti del mondo accademico, istituzionale e bancario portando il proprio punto di vista su una delle più calde tematiche in ambito credit risk management.

Tra i partecipanti erano presenti le principali banche italiane che hanno contribuito ad alimentare un ampio dibattito sugli impatti della normativa per il sistema bancario.

In particolare Marco Macellari, Senior Manager di CRIF Credit Solutions, è intervenuto inquadrando le caratteristiche del framework di convalida IFRS 9 e analizzando nello specifico gli impatti per le banche less significant.

“Adottare un modello di convalida in linea con i requisiti normativi richiede alle banche di:

  • Valutare la robustezza, coerenza e accuratezza dei modelli sottostanti la stima delle perdite attese
  • Presidiare l’integrazione dei modelli nei processi delle banche
  • Strutturare un sistema di reporting di monitoraggio
  • Dedicare una funzione indipendente alla validazione dei modelli e condivisione dei risultati con il top management

con impatti significativi sui processi organizzativi e operativi, in termini di risorse e competenze specialistiche e inevitabilmente sulla struttura dei costi. Per diverse banche less significant, quindi, potrebbe essere più efficace e sostenibile una soluzione in outsourcing, affidandosi a un partner specializzato, rispetto alla costruzione interna di un framework di convalida”, spiega Marco Macellari.

Per maggiori informazioni, gli atti dell’evento sono disponibili, previa registrazione, nella sezione "Atti degli eventi" del sito thecreditriskclub.com.