Bologna, 18 settembre 2019 - presso la sede CRIF

Credito Anomalo: dal gestionale al recupero

Overview

Dopo aver raggiunto il picco di 340 miliardi di euro nel 2015, in Italia il volume delle esposizioni non-performing – gli Npe – ha intrapreso un costante percorso di riduzione, tanto da attestarsi a circa 180 miliardi di euro a fine 2018. Sono stati diversi i fattori che hanno incentivato questa massiva riduzione degli stock di crediti non-performing, e tra questi c’è da citare il coinvolgimento governativo.
Occorre fermare l’emorragia dei crediti anomali e problematici prima che si trasformino in sofferenze. In questo scenario si rende necessario che le Banche e le istituzioni creditizie si dotino di adeguate strategie di presidio e gestione dei portafogli in bonis, adottando una politica consapevole e proattiva; con l’obiettivo di salvaguardare la relazione con il cliente e le politiche di accantonamento previste dai principi IFRS 9, senza trascurare la valorizzazione del portafoglio in fase di cessione.
La gestione dei crediti richiede procedure complesse in cui l’efficienza di comunicazione e di azione possono essere determinanti, in tale contesto le nuove tecnologie stanno mutando le dinamiche, nonché le prospettive presenti e future e le modalità di gestione dei crediti deteriorati, in un’ottica di miglioramento dell’efficacia e dell’efficienza del processo.

Obiettivi

CRIF Academy propone un corso aggiornato sulle best practice del recupero crediti, con la condivisione di case study. Specialisti CRIF e professionisti del settore del recupero crediti approfondiscono i processi, gli strumenti e le tecniche più innovative messe in atto dai top performer del recupero per cogliere le sfide del mercato, tutelando la propria reputazione.

Temi del corso

  • CRIF Market Outlook: l’Osservatorio CRIF sul mercato del credito;
  • strategie e processi di recupero;
  • processi di recupero risk driven: utilizzo dei dati del SIC;
  • attività di recupero crediti;
  • dalla normativa al business: nuovi modelli di gestione del portafoglio NPL;
  • recupero legale: Legal Eye.

Scarica l'agenda completa

Chi non deve mancare

Responsabili e addetti delle Aree: Monitoraggio e qualità del credito, Recupero crediti, Legale, Organizzazione, Rischio di aziende di credito – banche, società finanziarie - intermediari finanziari e chi, all'interno della propria organizzazione, si occupi direttamente o indirettamente di recupero e gestione dei crediti deteriorati.

ISCRIVITI AL CORSO


MODALITÀ DI ISCRIZIONE

L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento del form on-line correttamente compilato entro e non oltre il 16 settembre 2019. La quota di iscrizione al corso comprende il materiale didattico, coffee break e light lunch (se previsti), l’attestato di partecipazione al corso, la formazione continuativa all’indirizzo crifacademy@crif.com, l’abbonamento annuale alla rivista Sintesi di CRIF, l’iscrizione alle newsletter di CRIF sui temi del credito, l’invito riservato agli eventi CRIF, la membership al CRIF Academy Alumni. CRIF si riserva il diritto di valutare le domande di iscrizione che perverranno e di non svolgere i corsi in caso di mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, o per altre cause di forza maggiore ad oggi difficilmente prevedibili, con la restituzione delle quote di iscrizione già versate.

MODALITÀ DI DISDETTA

L’eventuale disdetta di iscrizione dovrà essere comunicata via email a crifacademy@crif.com, entro e non oltre il 7° giorno lavorativo precedente la data del corso. Trascorso tale termine, non verrà restituito l’importo versato. Si accetterà la partecipazione di un/una collega in sostituzione, purché il nominativo venga comunicato per iscritto a CRIF S.p.A. almeno un giorno prima del corso. CRIF S.p.A. si riserva il diritto di cambiare la data o il luogo del corso qualora si verificassero circostanze indipendenti o imprevedibili.

Per maggiori informazioni: crifacademy@crif.com - Tel. 051.4176238