Bologna, 26 giugno 2019 - presso la sede CRIF

“SREP 2019 e il meccanismo di vigilanza unico: supervisione armonizzata ed implicazioni per le banche Less Significant”

Overview

Gli esiti complessivi del Supervisory Review and Evaluation Process 2018 mostrano che la governance e la gestione dei rischi delle banche sono peggiorate rispetto al precedente ciclo SREP, mentre la valutazione della gestione dei rischi di liquidità e di provvista è rimasta per lo più invariata. Il sistema di gestione dei rischi di una serie di intermediari dovrebbe continuare a migliorare; in particolare per i Less Significant necessita di un nuovo “approccio” che coinvolge tutto il management dell’istituzione creditizia nel confrontarsi con l’Organismo di Vigilanza in funzione delle proprie analisi interne.
Oltre a richiedere alle banche di detenere determinati livelli di capitale, la BCE ha imposto anche misure di liquidità nell'ambito dello SREP, che possono includere il miglioramento del processo di valutazione del fabbisogno di liquidità, dei piani di finanziamento e/o della liquidità infragiornaliera. Inoltre, la BCE ha imposto misure qualitative, in relazione a un’ampia gamma di criticità, fra le quali la governance interna, la gestione dei rischi, i crediti deteriorati (non-performing loans, NPL) e la qualità dei dati.

Obiettivi

Il corso, partendo dal Single Supervisory Mechanism, si prefigge gli obiettivi di inquadrare lo scenario normativo di riferimento del Supervisory Review and Evaluation Process. Definendo i principali ambiti di impatto per le banche, la metodologia di applicazione ed il suo monitoraggio, al fine di dotarsi di presidi di natura patrimoniale e organizzativa adeguati rispetto ai rischi assunti, assicurando l’equilibrio gestionale nel suo complesso. Saranno anche condivise le risposte delle istituzioni creditizie alle richieste del Regulator e le best practice di mercato, con un particolare focus sulle implicazioni per le Banche Less Significant.

Temi del corso

  • Il Supervisory Review and Evaluation Process;
  • Oggetto, definizioni e livello di applicazione dello SREP;
  • Monitoraggio degli indicatori principali.

Scarica l'agenda completa

Chi non deve mancare

Responsabili, specialisti e addetti dell'area Risk Management, ma anche  Crediti, Fidi, Pianificazione e Controllo, Audit e Mercato.


MODALITÀ DI ISCRIZIONE

L’iscrizione si intende perfezionata al momento del ricevimento del form on-line correttamente compilato entro e non oltre il 24 giugno 2019. La quota di iscrizione al corso comprende il materiale didattico, coffee break e light lunch (se previsti), l’attestato di partecipazione al corso, la formazione continuativa all’indirizzo crifacademy@crif.com, l’abbonamento annuale alla rivista Sintesi di CRIF, l’iscrizione alle newsletter di CRIF sui temi del credito, l’invito riservato agli eventi CRIF, la membership al CRIF Academy Alumni. CRIF si riserva il diritto di valutare le domande di iscrizione che perverranno e di non svolgere i corsi in caso di mancato raggiungimento del numero minimo di partecipanti, o per altre cause di forza maggiore ad oggi difficilmente prevedibili, con la restituzione delle quote di iscrizione già versate.

MODALITÀ DI DISDETTA

L’eventuale disdetta di iscrizione dovrà essere comunicata via email a crifacademy@crif.com, entro e non oltre il 7° giorno lavorativo precedente la data del corso. Trascorso tale termine, non verrà restituito l’importo versato. Si accetterà la partecipazione di un/una collega in sostituzione, purché il nominativo venga comunicato per iscritto a CRIF S.p.A. almeno un giorno prima del corso. CRIF S.p.A. si riserva il diritto di cambiare la data o il luogo del corso qualora si verificassero circostanze indipendenti o imprevedibili.

Per maggiori informazioni: crifacademy@crif.com - Tel. 051.4176238