Bologna, 30 maggio 2018 - presso la sede CRIF

Gestione del credito anomalo: prevenire è meglio di NPL

Overview

A gennaio 2018, Banca d’Italia ha emanato le Linee Guida per le banche Less Significant italiane con l’obiettivo di dare impulso a una gestione più attiva dei crediti deteriorati, dati i volumi che continuano a pesare sui conti delle aziende di credito. Le Linee Guida sono coerenti con gli aspetti operativi di dettaglio prescritti dalle Guidance BCE operativi di dettaglio.

Occorre fermare l’emorragia dei crediti anomali e problematici prima che si trasformino in sofferenze. In questo scenario, si rende necessario che le banche e le istituzioni creditizie si dotino di adeguate strategie di presidio e gestione dei portafogli in bonis, adottando una politica consapevole e proattiva, con l’obiettivo di salvaguardare la relazione con il cliente e le politiche di accantonamento previste dai nuovi principi IFRS 9, senza trascurare la valorizzazione del portafoglio in fase di cessione.

Obiettivi

CRIF Academy presenta il corso sulle best practice del recupero crediti e la condivisione di case study ad hoc. Specialisti CRIF e professionisti del settore del recupero crediti approfondiscono i processi, gli strumenti e le tecniche più innovative messe in atto dai top performer del recupero per cogliere le sfide del mercato, tutelando la propria reputazione.

Temi del corso

  • CRIF Market Outlook: l’Osservatorio CRIF sul mercato del credito;
  • Approccio al Credito Anomalo 4.0;
  • Monitoraggio ed early warning;
  • Strumenti di valutazione e rivalutazione delle garanzie per il corretto presidio del collateral;
  • Processi di recupero risk driven: utilizzo dei dati del SIC;
  • Attività di recupero crediti;
  • Dalla normativa al business: nuovi modelli di gestione del portafoglio NPL.

Chi non deve mancare

Responsabili e addetti delle Aree: Monitoraggio e qualità del credito, Recupero crediti, Legale, Organizzazione, Rischio di aziende di credito (banche, società finanziarie) intermediari finanziari e chi all’interno della propria organizzazione si occupi, direttamente o indirettamente, di recupero e gestione dei crediti deteriorati.

 

Per maggiori informazioni: marketing@crif.com