I-Tech Innovation 2022

I-Tech

Acceleration Program powered by


Sono aperte le iscrizioni alla call I-Tech Innovation 2022

Candidati entro il 19 giugno 2022!

I-Tech Innovation 2022 è la seconda edizione del programma promosso da Fondazione Golinelli e CRIF.

Il progetto prevede 3 Call for Innovation nei settori Life Science & Digital Health, FinTech & InsurTech e AgriTech & FoodTech. A queste si affiancano 2 Call for Plug In per due nuove verticali sperimentali: la prima dedicata a Industry 4.0, Big Data processing-HPC & Applied Artificial Intelligence (in partnership con Competence Center Bi-Rex), la seconda a Social Impact (in partnership con Emil Banca e Gruppo BCC ICCREA).

La call è aperta a ricercatori, ricercatrici, team indipendenti e startup che vogliono trasformare i loro progetti in una realtà imprenditoriale. I team selezionati avranno accesso a G-Force 2022, il programma di accelerazione personalizzato che offre investimenti, mentoring e business networking.

L’edizione di quest’anno potrà contare su un investimento confermato di oltre 1.500.000 €, destinato a un massimo di 16 startup.

Scopri di più

Call for Innovation

FinTech & InsurTech.jpeg

FinTech & InsurTech

La call FinTech & InsurTech ha l’obiettivo di supportare un massimo di 5 progetti tramite un investimento complessivo di 600.000 € erogati da CRIF.

Focus particolare avranno le idee che usano le tecnologie digitali per innovare i processi bancari e assicurativi, generando soluzioni disruptive ad alto valore aggiunto. In particolare:

  1. Alternative Data e AI Model for the Evaluation of Risk;
  2. Advanced AI based solutions for personalized data analysis;
  3. Reg-tech;
  4. SaaS for insurance;
  5. Planet Tech;
  6. New and improved customer and employee experience;
  7. Distributed ledger technology (Decentralized Finance and Digital Assets);
  8. New Distribution Model (Metaverse and Web 3.0).

Partner tecnici di questa call sono BPER, Emil Banca, Gruppo BBC ICCREA.

AgriTech & FoodTech

La call AgriTech & FoodTech ha l’obiettivo di supportare fino a 3 progetti ai quali andranno 360.000 € erogati da CRIF:

La call punta a individuare startup in grado di offrire servizi innovativi negli ambiti:

  1. Farm management software;
  2. Satelliti, droni e altri dispositivi (IOT);
  3. Marketplace: Piattaforme per acquisto/vendita di fitofarmaci, sementi, fertilizzanti, ortofrutta, vino, ecc.
  4. Market intelligence;
  5. Traceability.
AgriTech & FoodTech.png
Life Science & Digital Health.png

Life Science & Digital Heath

La call Life Science & Digital Health ha l’obiettivo di supportare un massimo di 4 progetti con un investimento complessivo di 520.000€.

Focus particolare avranno le idee che combinano scienza e tecnologie digitali in modo nuovo rispetto al presente, facendo emergere soluzioni disruptive. In particolare:

  1. Settore Pharmaceuticals & Biotech;
  2. Settore Medtech e Medical devices and diagnostics;
  3. Settore Digital Health.

Partner tecnico di questa call è Competence Center Bi-Rex

Call for Plug In

Industry 4.0, Big Data processing-HPC & Applied Artificial Intelligence

La call, in collaborazione con Competence Center Bi-Rex, vedrà un investimento di 40.000 € in kind per un massimo di 2 startup, che avranno anche la possibilità di avvalersi di facilities e servizi offerti dai promotori e dal partner. L’obiettivo è selezionare idee innovative per affrontare i problemi legati all'impatto ambientale dell'industria 4.0. I possibili ambiti di applicazione sono:

  1. il design circolare ed eco-sostenibile;
  2. la produzione sostenibile:
  3. intelligenza artificiale e Big Data Analytics;
  4. Edge & Cloud Computing & Manufacturing;
  5. Digital twin e industrial IoT e 5G Technology.
Industry 4.0, Big Data Processing & Applied Artificial Intelligence.png
Social Impact & Sustainability.png

Social Impact

La call Social Impact & Sustainability, lanciata in partnership con Emil Banca e Gruppo BCC ICCREA, prevede un investimento di 40.000 € in kind per un massimo di 2 startup, che potranno usufruire anche di facilities e servizi offerti dai promotori e dal partner.


Si focalizzerà sul settore della
Financial Inclusion per soluzioni innovative che favoriscano l’accesso ai servizi finanziari e il loro utilizzo alle fasce di popolazione più deboli, migliorando la loro indipendenza economica. Nello specifico mira a individuare idee innovative in grado di ridurre le barriere di tipo informativo, tecnologico, infrastrutturale o legate alla partecipazione al sistema economico, che ad oggi rendono difficile l’accesso tanto digitale quanto fisico ai servizi forniti dalle banche.