Bologna, 13 marzo 2018

Partnership tra CRIF e KYND per la sicurezza informatica

Aiutare le PMI a comprendere la vulnerabilità dei propri asset digitali e fornire un supporto specialistico per mitigare tali rischi, monitorare in maniera continuativa tale patrimonio per non trovarsi scoperti di fronte alle minacce informatiche, supportare la industry assicurativa a studiare servizi mirati contro i cyber risk.

Sono questi i principali obiettivi che CRIF vuole portare avanti nella propria strategia di espansione attraverso l’investimento in KYND, società fondata nel 2018 a Londra, con la quale verranno realizzati servizi innovativi congiunti che uniranno il know how sul cyber risk assessment e management sviluppata da KYND con gli asset informativi e di analytics di CRIF.

Con questo investimento CRIF si aggiudica la quota di primo investitore nella società KYND, il cui CEO sarà Andy Thomas, che precedentemente ha guidato la società di dati e protezione contro le frodi Garlik, e vede Mike Harris, fondatore di First Direct, Egg ed ex CEO di Mercury, in qualità di membro del consiglio di amministrazione.

“La strategia di CRIF si basa sul costante sviluppo e arricchimento della propria offerta per aiutare a gestire diverse tipologie di rischio con consapevolezza e per realizzare partnership rivolte a offrire servizi utili per la fidelizzazione e la tutela della clientela” spiega Beatrice Rubini, Executive Director Personal solutions and services offering di CRIF.

Chi è KYND

Fondata nel 2018 e con sede a Londra, KYND è esempio di una nuova generazione di cyber company. La mission di KYND è rendere i complessi rischi informatici semplici da comprendere e da gestire per ogni tipo di organizzazione, indipendentemente dalle sue dimensioni o settore di attività.