Moratoria debiti ABI-Imprese: conoscere le aziende ammissibili e i loro esponenti con una “vista” completa e sempre aggiornata a livello di sistema
Moratoria debiti ABI-Imprese: conoscere le aziende ammissibili e i loro esponenti con una “vista” completa e sempre aggiornata a livello di sistema
19/08/2009


Come individuare le imprese “ammissibili” alla moratoria, favorendone e velocizzandone l’accesso?
Come verificare la “continuità aziendale” delle piccole e medie imprese?
A queste esigenze le soluzioni CRIF per le aziende di credito rispondono offrendo il vantaggio unico di una vista completa a livello di sistema creditizio. Sia alla data odierna, sia al Settembre 2008.
 
Lo scorso 3 agosto il Ministero dell’Economia, ABI e i rappresentanti delle associazioni imprenditoriali hanno sottoscritto un Avviso comune per la sospensione dei debiti delle piccole e medie imprese verso il sistema creditizio. L’adesione all’Avviso comune da parte delle aziende di credito è volontaria, il termine per l’adesione è il 17 settembre.
Per individuare le imprese ammissibili alla moratoria ABI-Imprese, in un contesto di elevata e crescente multibancarizzazione, le aziende di credito possono avvalersi di strumenti che offrano una vista completa e aggiornata (sia alla data odierna, sia al Settembre 2008) del livello di indebitamento dell’impresa verso il sistema creditizio nel suo complesso.
Tali valutazioni sono possibili grazie alla completezza informativa di EURISC TotalValue, la piattaforma unica in Italia che combina il patrimonio delle informazioni creditizie di EURISC, il SIC di CRIF, con quelle chiave da fonti pubbliche. La soluzione di monitoraggio Operational Risk Advisor consente inoltre di conoscere tempestivamente le variazioni che intervengono nel comportamento di rimborso, nel profilo di rischio e in quello societario di qualsiasi impresa e dei suoi esponenti.
All’esigenza di verificare la “continuità aziendale” delle PMI, EURISC TotalValue risponde offrendo un affidabile supporto decisionale alle aziende di credito che si fonda sulla presenza in EURISC della storia creditizia aggiornata di 91 PMI su 100, la quasi totalità. Tale valutazione è resa ancora più efficace grazie a PERFORM, il Credit Bureau Score di CRIF, che prevede un modello di scoring specifico per la valutazione delle PMI, con alto potere predittivo.
Inoltre, grazie alla propria ricchezza informativa EURISC TotalValue consente di quantificare dinamicamente l’indebitamento delle PMI e di valutare se la difficoltà finanziaria di un’impresa sia effettivamente temporanea, rispondendo quindi appieno anche al criterio di transitorietà delle difficoltà finanziarie legate alla congiuntura economica, come previsto dall’Avviso comune.

Per scoprire queste e tutte le altre soluzioni CRIF per la valutazione e il monitoraggio tempestivo delle imprese: marketing@crif.com