Cancellazione Ipoteche: la scelta di Banca Etruria
Cancellazione Ipoteche: la scelta di Banca Etruria
Ottobre 2007
Il nostro istituto ha optato per il ricorso all’outsourcing come scelta strategica per gestire un’attività non core, con benefici sia di natura economica che organizzativa. Esternalizzare il processo di cancellazione, pur mantenendo il controllo sullo stato di avanzamento, ha consentito di delegare le fasi prettamente operative, come la relazione con le Conservatorie, il reperimento dei dati pubblici per la corretta identificazione degli atti ipotecari e la compilazione della modulistica secondo gli standard richiesti”.
Stefano Micheli, Responsabile Sistemi Informativi e Back Office di Banca Etruria
 
 
ESIGENZE: rendere più efficiente il servizio di cancellazione delle ipoteche, attività a basso valore aggiunto divenuta obbligatoria per gli Istituti di credito con la “legge Bersani”.
 
SOLUZIONI: Cancellazione Ipoteche di CRIF BPO.
 
RISULTATI: efficientamento delle fasi prettamente operative: relazione con le Conservatorie, reperimento dei dati pubblici per la corretta identificazione degli atti ipotecari, compilazione della modulistica secondo gli standard richiesti, mantenendo il controllo sullo stato di avanzamento.
 
 
 
 
 Le altre success story sul Portfolio Management 
 
 
 
 
 
 
Condividi:
condividi via email
condividi su LinkedIn
 
 
 
Questo sito utilizza cookie di profilazione (propri e di altri siti) per inviarti pubblicità in linea con le tue preferenze. Se vuoi sapere di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca qui. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all’uso dei cookie.